Storia di Fuerteventura

La storia di fuerteventura inizia con  i primi colonizzatori  arrivati dal Nord Africa - il termine Mahorero' o Maho viene usato ancor oggi per descrivere gli abitanti di Fuerteventura e deriva dall'antico termine 'mahos' che indica un tipo si scarpe in pelle di capra indossate dagli abitanti originari.

Essi vivevano in caverne e dimore semisotterranee, alcune delle quali sono state scoperte e riportate alla luce, rivelando i resti di antichi strumenti e vasellami. Nell'antichità l'isola era nota come Planaria, tra gli altri nomi, in riferimento alla piattezza di gran parte del suo profilo.

Nel 1405, il conquistatore francese Jean de Bethencourt occupò l'isola e diede il suo nome all'ex capoluogo, Betancuria, sulla costa occidentale (Puerto Rosario prese il suo posto come capitale nel 1835). Il nome dell'isola si ritiene derivi da una esclamazione dello stesso Bethencourt: "Que forte aventure!" ("Che grande avventura"). Una spiegazione meno romantica è che il nome significhi semplicemente "vento forte".

Il turismo arrivò sull'isola nel 1966. Nel 1927, Fuerteventura e Lanzarote divennero parte della provincia di Gran Canaria.

La sede del governo insulare (cabildo insular) è a Puerto del Rosario. La popolazione totale dell'isola nel 2003 era di 74.983 abitanti.

La bandiera di Fuerteventura è composta da due quadrati: verde a sinistra e bianco a destra.

Case in AFFITTO

Social Bookmarks

Twitter Facebook flickr RSS-Feed

dermawand